E io che pensavo che della privacy non fregasse niente a nessuno
Il mitico Spongebob che dice "Non importa a nessuno" Fonte

E io che pensavo che della privacy non fregasse niente a nessuno

Mi rendo conto man mano che la privacy è più viva che mai. E ti elenco una serie di altri attivisti e gruppi che condividono l'importanza della privacy.

Dopo solo qualche mese di totale immersione nel mondo della divulgazione sui temi di consapevolezza informatica e privacy, ho già ricevuto diversi spunti.

Bravo, ci vogliono proprio persone così che parlano di questi temi!
Ah finalmente qualcuno che spiega per bene l'informatica e l'utilizzo dei nostri dati!

Sono solo alcuni esempi che mi sono stati detti e che mi sono rimasti impressi, dopo che in autunno del 2023 ho aperto al pubblico il mio sito e ho iniziato a registrare le puntate del podcast.

Certo, non è che il mondo aspettava solo me per conoscere questi temi. Ricevo qualche timida visita a questo sito qua e là e qualche timido ascolto del podcast, non è che sono diventato improvvisamente famoso. Ed è giusto così. L'obiettivo è sensibilizzare un essere umano alla volta, è un processo delicato. E poi per fortuna non sono mica da solo, altre persone che divulgano questo argomenti ce ne sono, eccome!

Ovviamente non sono saltato dal letto una mattina decidendo di interessarmi di questi temi e di iniziare a parlarne su internet. È stato un percorso lungo che dura da anni e solo durante l'estate 2023 avevo iniziato attivamente a raccogliere le idee per capire come divulgare. Ne parlo di più nel mio primo articolo. Ad ogni modo mi ero attivato a cercare cosa c'è già su internet a riguardo...

E ho trovato tantissimo!

La contentezza nel vedere che la privacy è più viva che mai

Alcune iniziative e divulgatori li conoscevo già, perché è da anni che sono appassionato di informatica, di tecnologia, di dinamiche della società nell'era dei dati e di conseguenza anche di privacy e sicurezza.

Poi durante quell'estate, una ricerca dopo l'altra, giorno dopo giorno, il mio documento intitolato "Altre voci e iniziative" si stava allungando sempre più. Le persone, iniziative e associazioni che aggiungevo avevano delle similitudini, ma erano anche diverse tra loro. Qualcuno si focalizza sulla parte teorica piuttosto che pratica, qualcuno ha più un taglio politico, qualcun altro tecnico, qualcun altro finanziario, sociale, filosofico e così via.

Sono sicuro che la lista che ho fatto non è per niente completa, ma già così mi sento molto soddisfatto nel vedere a colpo d'occhio così tanto movimento e attività riguardo temi considerati di nicchia.

In fondo a questo articolo trascrivo ciò che ho trovato e lo metto a tua disposizione.

La lista è lunga anche se questi rimangono temi effettivamente di nicchia. Non possiamo infatti aspettarci che a tutti interessi la questione dell'abuso dei dati personali e conseguente manipolazione e minor libertà che ne deriva.

Magari per me e per te che mi leggi, questi argomenti li percepiamo come sempre più cruciali e fondamentali per un funzionamento sano della nostra società. Ed è giusto così, ma sia io che te abbiamo fatto un percorso personale e unico che ci ha portato a fare certe considerazioni.

C'è chi l'ha realizzato da solo (complimenti) e c'è chi è stato esposto a uno di queste voci e iniziative che gli hanno messo la pulce nell'orecchio. Da lì poi ognuno ha la sua strada per arrivare a certe consapevolezze.

La mia voce ha il suo spazio

Io per esempio non riesco a individuare un momento dove è partito tutto. Se mi guardo indietro posso però provare a tracciare un filo conduttore: sembra che questo filo attraversi alcune tematiche di mio interesse nel passato e presente, riguardanti il funzionamento economico/politico della società e le sue contraddizioni ed inefficienze nella storia recente.

Non sono quindi partito dall'informatica in quanto tale, sono partito da tutt'altra parte, probabilmente perché in fondo, ciò che mi interessa è la libertà. E mi sono anche accorto che l'informatica non è proprio facile da approcciare per chi non ne è appassionato o lavora in tutt'altri settori.

Sensibilizzare le persone non dando nulla per scontato (o quasi) è quindi il mio approccio. Grazie alle mie esperienze passate e alla mia apparentemente elevata pazienza, sono in grado di spiegare concetti informatici teorici e pratici anche a chi parte da zero.

Il fine, ovviamente, è quello di sensibilizzare le persone sulla libertà che l'informatica odierna ci può dare, o togliere. Ma bisogna arrivarci per gradi, e ognuno di noi ha i propri tempi, voglia di sbattersi e abilità pregresse.

Ho approfondito il concetto della libertà nella puntata n.8 del podcast:

In sintesi, la libertà è quella di pensiero e di azione, quella di avere pensiero critico proprio e pertanto il meno influenzato possibile. Nel mondo digitale (ormai completamente intrecciato al mondo reale) questa libertà è sotto attacco per via di come sono concepiti i dispositivi informatici odierni e i servizi principali accessibili via internet.

Mi sono unito ad altri, per portare il messaggio ancor più in là

In fondo in fondo, anche se condividiamo tanti comportamenti e nozioni, rimane il fatto che ognuno di noi è unico. Quando abbracciamo la nostra unicità e la consideriamo come punto di forza, diamo veramente valore a questo mondo perché diamo un qualcosa che è prodotto dal nostro modo di fare e di pensare, è questo non lo ha nessun altro.

Più persone si attivano a essere se stesse, e più si arricchisce la diversità e si amplia la visione generale di chi ascolta più campane. Il beneficio ultimo, quindi, è di poter attingere a fonti diverse e farsi un'idea propria. Per esempio, diverse realtà possono parlare dell'argomento "abuso dei nostri dati personali" e tutti lo faranno con un approccio diverso, anche se si sforzano di imitare gli altri.

Non imitate, siate voi stessi
disse qualche saggio, forse

Se stai leggendo queste righe, probabilmente ti va a genio il mio approccio e il modo di portare alla luce certi argomenti. Ma non devi per forza fermarti a ciò che dico io, puoi trovare altre voci che ti risuonano.

Io per esempio al momento sento che mi risuona molto il progetto Winston Smith. E pensa che l'ho scoperto solo di recente, anche se loro organizzano l'evento e-privacy da più di 20 anni!

Elenco di altre realtà inerenti alla privacy e il ruolo dell'informatica nella vita

Collettivi, gruppi e associazioni

  • Devol - Gruppo di volontari con sede a Milano che punta a ricreare un piccolo web decentralizzato e personale, rispetto al Grande web centralizzato.
  • EticaDigitale - Gruppo di attiviste e attivisti che si occupa di riportare l’individuo e i diritti al centro del dibattito tecnologico.
  • Esiliati - Gruppo di sviluppatori che fornisce servizi per un internet libero.
  • Autistici - Collettivo impegnato nella lotta per i diritti digitali, anche loro forniscono dei servizi liberi.
  • Cisti - Gruppo di hacker indirizzati a riprendere il controllo degli strumenti che si utilizzano per comunicare e organizzarsi quotidianamente. Definiscono il loro sito come server radicale, la loro risposta alle mega-macchine digitali. Di loro mi è particolarmente piaciuto il percorso di autodifesa digitale.
  • Ippolita - Gruppo di ricerca interdisciplinare che si occupa di tecnologie digitali e filosofia della tecnica. Ho apprezzato il loro libro Tecnologie del dominio.
  • OpenGenova - Associazione che promuove l'utilizzo del codice sorgente aperto ed eroga formazione di alfabetizzazione informatica base e avanzata.
  • Guerre di Rete - Associazione incentrata sulle notizie e storie di cybersicurezza, politica e rete, sorveglianza, cybercrimine, diritti digitali, intelligenza artificiale.

Singoli divulgatori

  • LeAlternative - Sito che aiuta ad allontanarsi dai servizi e programmi invasivi della privacy per sostituirli con alternative più rispettose.
  • Privacy Chronicles - L'autore Matte Galt mostra il lato politico e legislativo della nostra era dei dati e di come l'informatica viene usata contro di noi.
  • DataKnightmare - Podcast di Walter Vannini dove con ironia incalzante si commenta l'andazzo traballante della società nel suo utilizzo oscuro dei dati.
  • TurtleCute - Appassionato di Bitcoin e Privacy, Turtle scrive guide pratiche per una privacy avanzata e racconta di privacy e cripto-valute nel suo podcast "Il priorato del Bitcoin".
  • Gentiluomo Digitale - Vito non si occupa di privacy e libertà, ma spiega molto bene l'informatica di base e soprattutto Windows ai non addetti ai lavori. Per iniziare il tuo viaggio il canale YouTube di Vito e il suo forum possono darti una mano.

Eventi e iniziative

  • Privacyweek.it - Festival di 5 giorni in cui si parla di privacy, cybersecurity, cripto, nuove tecnologie, AI e diritti umani. Dal vivo a Milano e anche attraverso i video sul loro sito.
  • E-Privacy - Convegno dal vivo e da remoto su temi sempre diversi inerenti al diritto della privacy. Hanno più di 20 edizioni, guardale sul loro sito!
  • PrivacyPride - manifestazione in piazza relativa al diritto della privacy.

Queste sono le realtà italiane che grossomodo ho trovato e che mi hanno colpito positivamente in un aspetto o in un altro. Una menzione speciale va ad alcune figure internazionali famose per aver portato alla luce fatti o questioni relative alla privacy e in generale alla libertà. Siccome durante quell'estate mi ero ascoltato anche il podcast di Wired che racconta la storia di queste figure, ritengo sensato segnalarle ad ogni occasione, perché hanno fatto la storia di internet.

Bonus: personalità internazionali

  • Edward Snowden - Un tecnico informatico che non riusciva a vivere sapendo che il sistema a cui lo stavano facendo lavorare tracciava le comunicazioni di tutto il mondo, all'insaputa di tutti. Perseguitato dagli USA.
  • Aaron Swartz - un ragazzo per il quale la libertà della conoscenza e della rete erano più importanti di ogni altra cosa. Perseguitato dagli USA.
  • Julian Assange - Giornalista perseguitato e attualmente incarcerato da diversi stati per aver rivelato crimini di guerra e altre nefandezze dei governi grazie al suo WikiLeaks. Chelsea Manning è un nome spesso associato a WikiLeaks perché è lei che ha reso pubblici dei video scottanti sulla guerra in Iraq.
  • Art di DigiDati... ah aspetta ho sbagliato lista, mi dissolvo che è meglio 😶‍🌫️

Rendiamo questa lista più completa, insieme?

Questa lista sicuramente ti fornisce già un po' di risorse dove curiosare. Ovviamente non ho messo tutto quello che esiste, e per questo ti chiedo una mano.

Se hai dei suggerimenti di realtà italiane [[1]] lascia un commento qui sotto, ti basta inserire un'email (meglio alias, come spiegavo qui) per poter commentare.

[[1]]: Ho specificato italiane perché già l'informatica non è semplice, almeno proviamo a non complicare la vita cambiando lingua! Però apprezzo ugualmente segnalazioni di realtà e personaggi che parlano in inglese (o in russo) perché io stesso ne sarò sicuramente attratto!

Aspetto le tue scoperte!

Ti potrebbe interessare anche...

Mastodon